elbatrekking
  s. del Coccherino
 


Il sentiero (in verde) consente di raggiungere la vetta del monte Coccherino e di descrivere un anello grazie all'adiacente s. 248 (in rosso).

Attraversa gran parte di quello che un tempo era il Caposaldo Tivoli
costituito da due PCM (Postazioni Circolari Monoarma) , più numerosi trinceramenti, postazioni campali semipermanenti per armi automatiche, riservette e ricoveri per il personale, tutto ancora ben visibile ed in parte ben conservato.

Il sentiero misura poco più di 300 metri, (l'intero anello circa 750 m.) è segnalato in arancione e sono ben visibili i punti di collegamento con il più importante s. 248.

I tempi di percorennza sono veramente minimi, ma tenete presente che è impossibile non fermarsi più volte ad ammirare il panorama ed a curiosare all'interno delle postazioni belliche.

Si ringrazie elbafortificata per le informazioni storiche.

Aggiornamento di maggio 2018



Ulteriori interventi hanno reso fruibile un lungo camminamento grazie al quale si può percorrere un secondo anello di circa 1.100 metri a pochi metri dalla strada provinciale.
E' consigliabile effettuare il percorso in senso orario, perchè in questo modo, oltre a 3 manufatti del periodo bellico ( 2 ricoveri in muratura e una postazione per arma automatica), si può godere di alcune belle vedute, che in caso di bel tempo, possono arrivare aldilà del mare e spaziare fino al litorale toscano.


stato attuale con il nuovo percorso in rosso

Max

 
 
  Oggi ci sono stati già 6 visitatoriqui!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=